Home ] Su ] Novità ] FAQ ] Hardware ] Software ] Windows ] Sicurezza ] Linguaggi ] Cerca ] Contatta ] Guestbook ] Mappa ] Info su... ]

Le FAQ sui dischi rigidi - Pagina 4


Prima di continuare a leggere le seguenti sezioni della FAQ sui dischi rigidi, vi invitiamo a prendere visione del disclaimer, dei copyright e delle note di revisione, situate in questa pagina.

 

Domande sull'Ultra DMA

D. Cosa è l'Ultra DMA?

L'Ultra DMA è l'ultimo progresso delle specifiche ATA del comitato ANSI. Per ulteriori informazioni circa le specifiche ATA del comitato ANSI leggetele nel sito della commissione T13 nel sito http://www.t13.org/. L'ATA-4 fra i tanti miglioramenti supporta le modalità 0,1 e 2 dell'Ultra DMA. La modalità 2 dell'UDMA supporta picchi di 33 MB al secondo nel trasferimento dati. L'ATA-5 fra i tanti miglioramenti supporta le modalità 3 e 4 dell'Ultra DMA. La modalità 4 dell'UDMA supporta picchi di 66 MB al secondo nel trasferimento dati, mentre la modalità 5 dell'UDMA supporta picchi di 100 MB al secondo.

Modalità Ultra DMATrasferimento dati (picchi)
016.6 MB/s
1  25 MB/s
233.3 MB/s
344.4 MB/s
466.6 MB/s
5100 MB/s

Nella tabella qui sopra sono elencate le varie modalità Ultra DMA e il loro relativo indice massimo per il trasferimento dati. Notate che la modalità 0 è equivalente al PIO Mode 4 (ATA-3) la cui velocità viene raddoppiata nell'UDMA/33 (ATA-4), quadruplicata nell'UDMA/66 (ATA-5) e sestuplicata nell'UDMA/100. Questi miglioramenti di prestazioni vengono ottenuti con una migliore temporizzazione nel trasferimento dei dati e soprattutto usando una diversa connessione e una diversa cablatura tra i dispositivi hardware e l'host.

Torna all'indice


D. L'Ultra DMA fornisce qualche altro vantaggio?

L'Ultra DMA ha introdotto un meccanismo di rilevamento degli errori meglio noto come Controllo di Ridondanza Ciclica (CRC). Il CRC è un algoritmo che calcola una somma di controllo dipendente dal valore e dall'ordine dei dati che viene usata per rilevare gli errori in un flusso di dati. Sia il controller sia l'unità disco calcolano un valore CRC per ogni insieme di dati Ultra DMA. Dopo che i dati richiesti dal controller vengono inviati, l'unità disco calcola un valore CRC ed esso viene confrontato con il valore originale del CRC del controller. Se viene segnalata una differenza, richiede al controller di selezionare una modalità di trasferimento più lenta e di inviare nuovamente la richiesta originaria dei dati.

Torna all'indice


D. Come l'Ultra DMA si confronta con il controller Ultra SCSI?

L'Ultra DMA, secondo verifiche effettuate con WinMark97, è veloce tanto quanto l'Ultra Wide SCSI. Gli utenti possono quindi pregustare le alte prestazioni dell'Ultra DMA spendendo la metà rispetto allo SCSI.

Torna all'indice


D. Quali sono i requisiti software o di sistema per usare un'unità disco Ultra DMA?

I requisiti sono parecchi e sono i seguenti:

  1. Per utilizzare la capacità UDMA del disco rigido, il vostro computer deve avere un chipset e dei driver software adeguati. La piastra madre deve essere stata progettata con i chipset d'interfaccia che forniscono il supporto UDMA e il produttore di tale piastra madre deve anche fornire i driver necessari per implementare le operazioni UDMA.
  2. I produttori di piastre madri basate su Intel Pentium III e su AMD Athlon forniscono, tranne alcune eccezioni, il supporto all'Ultra DMA 66. I computer con Pentium II si fermano in pratica tutti sull'Ultra DMA 33, mentre i più vecchi computer basati sul Pentium con i chipset TX, LX e BX dovrebbero anch'essi fornire il supporto per l'Ultra DMA 33.
  3. I chipset che forniscono l'Ultra DMA 66 attualmente si limitano al chipset VIA Apollo Pro e al chipset della serie 8xx di Intel. Fate riferimento al produttore della scheda madre per sapere se la scheda madre supporta l'Ultra DMA 66 e se il produttore fornisce anche i driver necessari per implementare tale modalità di trasferimento dati.
  4. I chipset che forniscono l'Ultra DMA 100 attualmente si limitano al chipset VIA Apollo Pro (con SouthBridge marchiato 686B) e al chipset 815E di Intel. Sono già in commercio alcune schede PCI che permettono di supportare dischi rigidi UDMA100.
  5. Windows 95B e Windows 98 hanno un limitato supporto dei driver, mentre la cosa migliora con Windows 98 Second Edition, con Windows 2000 e con Windows Millennium Edition. In ogni caso se il sistema operativo non supporta direttamente o pienamente la modalità Ultra DMA, allora fate riferimento al produttore del chipset dell'interfaccia UDMA per sapere se esistono i driver per il vostro sistema operativo che permettano di sfruttare al meglio le prestazioni dell'interfaccia UDMA.
  6. Come descritto nella domanda 'È richiesto un cavo speciale per l'Ultra DMA?' di questa FAQ è richiesto un cavo speciale con tre connettori di tre diversi colori per attivare l'Ultra DMA. Fate riferimento alla suddetta domanda per maggiori informazioni.

Torna all'indice


D. Le unità disco Ultra DMA sono compatibili all'indietro con i vecchi computer?

Si, nella maggior parte dei casi, anche se le prestazioni di un disco rigido possono essere inferiori al previsto a causa delle limitate capacità del computer in cui è installato. Ad esempio se un disco rigido UDMA/66 viene installato su un computer la cui capacità massima è l'UDMA/33, allora anche il disco rigido si adeguerà all'UDMA/33. La stessa cosa vale per la Modalità PIO 4. Più vecchio è il computer, più limitate saranno le sue prestazioni. Quasi tutti i produttori di dischi rigidi invece consigliano di non installare i loro più recenti dischi rigidi su computer più vecchi del 486 a 66 Mhz, a causa dei limiti del computer e del BIOS nel supportare le capacità e le prestazioni più elevate dei più recenti dischi rigidi. Tenete presente che in alcuni casi vi possono essere dei problemi tra dischi rigidi UDMA/66 e piastre madri che supportano al massimo l'UDMA/33. In questi casi potrebbe essere necessario e risolutivo scaricare un programma di utilità dal sito del produttore del disco rigido che permetta di disattivare la capacità UDMA/66 del disco rigido. La seguente lista elenca i siti di ogni produttore e il relativo programma da utilizzare:

In generale comunque un'unità disco UDMA viene configurata alla stesso modo senza tener conto del computer in cui viene installato e funzionerà con le connessioni standard IDE della piastra madre e della scheda d'interfaccia.

Torna all'indice


D. Come posso sapere se la mia piastra madre supporta l'Ultra DMA?

Se usate Internet logicamente potete fare riferimento al sito web del produttore del chipset oppure del produttore della scheda madre. I chipset più usati attualmente sono:

Di seguito gli indirizzi web di alcuni produttori di schede madri:
Se la piastra madre non supporta l'UDMA, allora potete installare nel vostro computer una scheda UDMA con interfaccia EIDE. La seguente lista elenca i produttori di schede controller con il loro sito web:

Torna all'indice


D. È richiesto un cavo speciale per l'Ultra DMA?

Se avete un computer che ha i requisiti per le modalità UDMA 3, 4 e 5 e se avete un disco rigido capace di supportare le modalità UDMA 3,4 e 5, allora è richiesto un cavo speciale d'interfaccia da 80 fili e 40 pin. Tale cavo a 80 fili riduce le interferenze ed aumenta l'integrità del segnale fornendo 40 linee aggiuntive di massa che si alternano ai segnali IDE e alle linee di massa già presenti. Questo tipo di cavo è assolutamente necessario a causa dei superiori indici di trasferimento dati e delle temporizzazioni sempre più brevi. Quasi tutti i kit dei dischi rigidi destinati alla vendita al dettaglio forniscono anche lo speciale cavo UDMA/66 a 80 fili. In ogni caso tali cavi sono reperibili anche a parte e spesso li potete trovare persino nelle confezioni delle nuove schede madri che supportano l'UDMA/66. Il cavo d'interfaccia IDE deve essere sempre conforme alle specifiche ATA del comitato ANSI. In breve un cavo Ultra DMA deve avere tre connettori, uno di colore blu, l'altro di colore grigio e l'ultimo di colore nero. Leggete la domanda 'Perché c'è un connettore blu, nero e grigio sul mio cavo Ultra DMA?' per maggiori informazioni. Inoltre il filo numero 34 del cavo deve essere dentellato o tagliato.

Torna all'indice


D. Perché c'è un connettore blu, nero e grigio sul mio cavo Ultra DMA?

I cavi con 80 fili e 40 pin supportano la funzionalità di Cable Select. Il connettore blu deve essere connesso sulla piastra madre. Il connettore nero è noto come posizione master, mentre il connettore grigio può essere usato per i dispositivi slave.

Torna all'indice


D. Posso mischiare unità disco Ultra DMA/33 e Ultra DMA/66 sullo stesso cavo?

Si, un'unità disco conforme alle specifiche ATA può coesistere con un'unità disco Ultra DMA/66, ed entrambi i dispositivi possono raggiungere le loro massime prestazioni. Tuttavia se l'unità disco Ultra DMA/66 vuole ottenere la modalità Ultra ATA 4, è richiesto uno speciale cavo Ultra ATA/66. Leggete la domanda 'È richiesto un cavo speciale per l'Ultra DMA?' in questa FAQ per maggiori informazioni.

Torna all'indice


 



Disclaimer

SourceNet non riconosce nessun tipo di garanzia per il contenuto di tutta la sezione dedicata alle FAQ sui dischi rigidi pubblicata su questo sito (SourceNet Italia).
Tutto il contenuto della FAQ sui dischi rigidi è fornito "così come è", senza alcuna garanzia di qualsiasi tipo, sia espressa che implicita, ivi incluse, senza limitazioni, le garanzie implicite di commerciabilità o idoneità per uno scopo particolare ovvero quelle che escludano la violazione di diritti altrui. L'intero rischio derivante dall'uso o dalle prestazioni del contenuto di tutta la sezione della FAQ sui dischi rigidi rimane a carico dell'utente.


Copyright

Il contenuto dell'intera FAQ sui dischi rigidi situata in questo sito è di proprietà di Joseph Parrello.
Non viene concessa a nessuno la possibilità di poter copiare il contenuto dell'intera FAQ sui dischi rigidi senza l'autorizzazione di Joseph Parrello.


Note sulla revisione

La versione di questa FAQ è stata aggiornata il 30/7/2000.

 

Torna ad inizio pagina

Le FAQ sui dischi rigidi - Pagina 2 ] Le FAQ sui dischi rigidi - Pagina 3 ] [ Le FAQ sui dischi rigidi - Pagina 4 ] Le FAQ sui dischi rigidi - Pagina 5 ] Le FAQ sui dischi rigidi - Pagina 6 ] Le FAQ sui dischi rigidi - Pagina 7 ] Le FAQ sui dischi rigidi - Pagina 8 ] Le FAQ sui dischi rigidi - Pagina 9 ]

Ultimo aggiornamento : 17/01/2009.   
Home ] Su ] Novità ] FAQ ] Hardware ] Software ] Windows ] Sicurezza ] Linguaggi ] Cerca ] Contatta ] Guestbook ] Mappa ] Info su... ]

Copyright © 1997-2070, Joseph Parrello. Tutti i diritti sono riservati.

Siete il visitatore n. Contatore Sito
Bpath Contatore
dal 17 gennaio 2009.