Home ] Su ] Novità ] FAQ ] Hardware ] Software ] Windows ] Sicurezza ] Linguaggi ] Cerca ] Contatta ] Guestbook ] Mappa ] Info su... ]

La FAQ su Hamster - Pagina 3


La versione originale è sempre disponibile all'indirizzo http://www.geocities.com/fashionavenue/1075/.
Al suddetto indirizzo potete trovare materiale più aggiornato rispetto al contenuto della FAQ su Hamster di questo sito.
Prima di continuare a leggere la seguente Pagina 3 della FAQ su Hamster, vi invitiamo a prendere visione del disclaimer, dei copyright e delle note di revisione, situate in questa pagina.


FAQ su Hamster - Release 0.9b


Sezione 4: A chi non serve Hamster?

4.1 Ma posso farne a meno?

Se hai saltato direttamente a questa sezione senza leggere le prime tre, direi di sì ;-)). La configurazione di Hamster che viene trattata nella sezione 5 non rappresenta certo un ostacolo insormontabile per l'utente di livello medio-basso. Hamster può invece essere sconsigliato nei casi in cui si abbiano esigenze specifiche particolari. Ad esempio nei casi in cui: a. si utilizzino altre piattaforme (sotto Linux, pur considerando l'eventuale funzionamento di Hamster con l'estensione del supporto Delphi, so per certo che esiste un'offerta variegata di strumenti più complessi e potenti di Hamster); b. l'impiego delle news sia del tutto saltuario (per cui sarebbe più indicato l'impiego di un solo newsreader evitando così di scaricare intestazioni e corpo di centinaia di messaggi.

Torna all'indice

4.2 Ma allora esistono altri news server locali?

Nì ;-)). Sotto Windows al momento conosco solo news server locali a pagamento, più complessi e pesanti che suggeriscono il passaggio alla più stabile piattaforma di Windows NT. Esiste anche NewsPlex che è come Hamster ma scarica solo le intestazioni unendo virtualmente tutti i news server remoti in un unico news server locale.

Torna all'indice

4.3 Perché Hamster scarica insieme intestazioni e corpo dei messaggi?

Una risposta perfettamente lecita, ma circolare è "Hamster è un news server locale". La filosofia che sottintende questo prodotto è pur sempre quella di replicare in locale ciò che è contenuto nel server remoto. Nel caso si vogliano caricare solo le intestazioni provate NewsPlex.

Torna all'indice

 

Sezione 5: La configurazione di Hamster (tratta dalla guida online di Hamster)

5.1 Come partire?

Se avete già scaricato Hamster, potete ora procedere alla sua installazione. Hamster non dispone del programma di setup per cui dovrete occuparvi della decompressione del file .zip scaricato. Un file .zip non è altro che un archivio trattato mediante un algoritmo di compressione. Per decomprimerlo potete usare Winzip http://www.winzip.com  o software alternativo. Decompattate tutto il contenuto in una cartella di vostro piacimento, meglio ancora se la chiamerete Hamster in modo da identificarla velocemente.

Torna all'indice

5.2 L'autenticazione per accedere a Hamster.

Come spiegato al punto 1.1 Hamster è un news server locale ad *accesso multiplo*. In altre parole può fornire i suoi servizi a più utenti che usano la stessa macchina e/o a più utenti che si collegano in rete alla macchina dove risiede. Questo può comportare alcuni problemi di sicurezza. Un caso tipico è quello del genitore che vuole permettere l'accesso ai propri figli in sola modalità offline e, magari, solo in lettura con un elenco parziale dei gruppi di discussione. Il genitore svolge la funzione dell'amministratore e dovrà configurare Hamster in modo da lasciare a se stesso tutti i permessi.

Per accedere a Hamster con un news o mail-client, è consigliabile fornire una password per l'account predefinito "admin". Per fare ciò, selezionate il menù File -> Configuration e andate alla rubrica chiamata "Local accounts". L'elenco in questa pagina contiene un account selezionato chiamato "admin, Hamster Administrator". Premete il bottone "Edit" per visualizzarne le caratteristiche.

Per cambiare la password per l'account, premete il bottone "Change" vicino al campo "Password:" e immettete la stringa desiderata. Dopo la chiusura della finestra account con il bottone "Ok", il campo "Password:" dovrebbe mostrare "{SET}".

In altre parole, all'atto della prima installazione, per evidenziare una caratteristica che passerebbe inosservata a un pubblico poco attento, Hamster imposta automaticamente un amministratore chiamato Hamster Administrator con username "admin" e password vuota. Configurate a vostro piacere questa password.

Perché il client possa interagire con Hamster, dovrete poi quindi autenticare con username e password le connessioni al news server locale. L'autenticazione, quindi, si rende necessaria perché l'ambiente locale di Hamster è multi-account.

Torna all'indice

5.3 La configurazione del client.

Hamster interagisce con qualsiasi client in grado di operare alle porte (anche configurabili a scelta) 119, 110 e 25. Buona parte dei newsreader e dei mailreader esistenti si collegano a queste porte in modo predefinito. Altri lasciano la possibilità di configurazione, ma qui basti sapere che si può accettare quella originaria.

Torna all'indice

5.4 Newsreader.

Per accedere al news server locale di Hamster attraverso un newsreader, dovete configurarvelo in proprio con un nome di news server e informazioni di autenticazione appropriati.

Un nome di news server che interagisce sempre con Hamster è "127.0.0.1", che è l'indirizzo IP assegnato al vostro computer. Nella maggior parte dei casi, anche il nome "localhost" dovrebbe funzionare.

Le informazioni richieste per l'autenticazione sono username "admin" e password "{SET}" che avete assegnato a vostro piacimento come anticipato al punto 5.2.

Se le impostazioni sono corrette, potete ora connettervi a Hamster e ottenere l'elenco dei newsgroup disponibili. L'elenco dovrebbe contenere tre gruppi locali predefiniti di nome hamster.errors, hamster.misc e hamster.posted. Provate a scrivere un articolo nel gruppo hamster.misc e controllate se l'articolo vi ritorna scaricando le intestazioni delle news dal vostro client.

Torna all'indice

5.5 Mailreader.

Come per il setup del newsreader, potete usare "127.0.0.1" o "localhost" per i nomi dei mailserver locali. Usate questo nome per entrambi i server, sia esso POP3 (ricezione email) o SMTP (invio mail).

Nuovamente, le impostazioni richieste per l'autenticazione (solo per il POP3) sono username "admin" e password che avete assegnato a vostro piacimento come anticipato al punto 5.2.

Se le impostazioni sono corrette, potete collegarvi ad Hamster ora. Provate a spedire una mail a uno degli indirizzi annotati qui sotto e controllate se il messaggio vi ritorna scaricando la posta nel vostro client.

Qui ci sono alcuni esempi di indirizzi che vengono mantenuti locali e, con le impostazioni predefinite di Hamster, non faranno uscire nulla al di fuori della rete locale:

admin (senza nessuno @dominio) admin@hamster admin@localhost admin@127.0.0.1 admin@[127.0.0.1] admin@something.invalid

Tutti questi indirizzi termineranno in una mail all'account amministratore di Hamster (esclusivamente locale). La sola ragione per cui fornisco più alternative è che alcuni mail-client potrebbero rifiutare alcuni di questi formati. Provateli dall'alto al basso e usate il primo formato che il vostro mail-client accetta.

Torna all'indice

5.6 La prima connessione

I passi successivi sono necessari se volete che Hamster richieda l'elenco dei gruppi disponibili sul news server remoto del vostro provider, in modo da sottoscriverne alcuni:

  1. Selezionate il menù "File -> Configuration" e aggiungete il vostro (o i vostri) news server nella rubrica "Newsserver"
  2. (Andate Online)
  3. Selezionate il menù "Online -> All servers (News+Mail)" per caricare l'elenco dei gruppi disponibili (questo potrebbe richiedere alcuni minuti; aspettate fino a quando vi sarà mostrato "Threads: 0" nell'ancolo in basso a sinistra dello schermo.
  4. (Andate Offline)
  5. Selezionate nuovamente il menù "File -> Configuration" e aggiungete i vostri gruppi favoriti nella rubrica "News-Pulls".
  6. (Andate Online)
  7. Selezionate nuovamente il menù "Online -> All servers (News+Mail)" per caricare gli articoli.
  8. (Andate Offline)
  9. Aprite il vostro newsreader, fate un refresh dell'elenco dei newsgroup (automatico per alcuni client), sottoscrivete i gruppi presenti e caricate i nuovi articoli.

Torna all'indice

 

Sezione 6: I menù di Hamster (tratta dalla guida online di Hamster)

6.1 L'albero dei menù.

      File   -+-> Configuration ---+-> Newsserver
              |                    |-> Newsgroups
              |                    |-> News-Pulls
              |                    |-> Mailserver
              |                    |-> Passwords
              |                    |-> Local Accounts
              |                    |-> Local Servers
              |                    |-> Settings
              |                    +-> Online-Menu
              |
              |-> Killfile-Log
              |-> Killfile-Log/Edit Scorefile
              |-> Killfile-Log/Set sort-sequence			
              |-> Rebuild local lists
              |-> Purge all groups
              |-> Rebuild history
              +-> Clear counters+log
      Online -+-> 1-9: ???
              |-> All servers (News+Mail)
              |-> Script: Default.hsc
              +-> Stop all tasks
      Start --+-> Stop Newsserver (NNTP)
              |-> Stop Mailserver (POP3)
              +-> Stop Mailserver (SMTP)

Torna all'indice

6.2 File -> Configuration -> Newsserver

[ Load news from (Server, Port): ]

Qui dovete definire i news server da cui richiamerete e spedirete gli articoli.

Per aggiungere un nuovo news server, premete [Add] e immettete il nome del server NNTP e il numero della porta da usare (facoltativo), entrambi separati da una sola virgola (ad es:, "news.mioprovider.it,nntp"). L'elenco dei gruppi disponibili per i nuovi servers sarà caricato automaticamente la prossima volta che andrete online.

Per cancellare un news server, selezionatelo dall'elenco e premete [Delete].

Attraverso [Settings] si possono utilmente configurare alcune opzioni.

[ ] "Server is readonly" # permette di escludere il server in scrittura.

On the next Pull [ ] Reload list of newsgroups [ ] Reload list of newsgroup-descriptions # si tratta di opzioni "one time only" che permettono di fare un # refresh dell'elenco dei gruppi disponibili in remoto. Scegliendo # la seconda possibilità, potremo scaricarne anche le descrizioni.

[ Preferred Post-Server: ]

Gli articoli inoltrati saranno spediti dai news server in relazione a quale di essi viene interrogato per il trasporto delle news. Se scaricate un gruppo da più di un server, per spedire il messaggio sarà usato il primo server presente nell'elenco. Per non tenere conto di questo comportamento, potete selezionare un server preferito per spedire (preferred post-server), che sarà sempre usato per il posting, se il newsgroup in oggetto ottiene il feed da esso.

Per attivare questo "preferred post-server", selezionate un news server nell'elenco dei server e premete [Select].

Torna all'indice

6.3 File -> Configuration -> Newsgroups

[ Available newsgroups: ]

Questo è l'elenco dei newsgroup disponibili che potete leggere da Hamster con il vostro newsreader. I gruppi che non sono anche elencati nella rubrica "News-Pulls" sono considerati come locali (gli articoli ad essi inoltrati non saranno spediti ad alcun news server).

Tre newsgroup locali sono sempre creati all'atto del primo avvio di Hamster:

  • "hamster.errors" usato per archiviare messaggi di errore
  • "hamster.misc" usato per archiviare statistiche e annunciare nuovi gruppi remoti, nonché riportare le cancellazioni dei messaggi
  • "hamster.posted" usato per archiviare articoli dopo averli spediti

Per aggiungere un gruppo selezionandolo da uno o più elenchi disponibili da uno o più news server, dovete usare "News-pulls"

Per aggiungere un gruppo manualmente, premete [Add/Local] e immettete il nome del gruppo.

Per sovrascrivere alcune impostazioni predefinite per un certo gruppo, selezionatelo nell'elenco e premete [Settings].

Per cancellare un newsgroup, selezionatelo nell'elenco e premete [Delete].

Torna all'indice

6.4 File -> Configuration -> News-Pulls

[ Groups to pull from server (groupname,servername): ]

Questo è l'elenco dei newsgroup che prendono il feed dai news server remoti. Ogni voce nell'elenco è una combinazione del nome del gruppo seguita dal nome di un server remoto e, questo significa che quel dato gruppo dovrebbe essere scaricato da quel dato server.

Normalmente, dovrebbe essere sufficiente scaricare un gruppo da solo un server (il "più veloce"/"migliore" server), ma potreste anche definire server addizionali per ogni gruppo.

Per aggiungere un newsgroup all'elenco di quelli che prendono il feed, premete [Add] e selezionate un newsgroup nell'elenco presentato (se l'elenco è vuoto, dovete andare online per caricare l'elenco dei gruppi disponibili, come anticipato al punto 5.6). Dopo aver trovato e selezionato il gruppo desiderato, cliccate nella parte sottostante della finestra su [Find pulls] per ottenere l'elenco dei pull disponibili, ovvero l'elenco dei news server remoti da voi sottoscritti che portano quel gruppo. Per sottoscriverne uno o alcuni di essi, selezionateli e premete [Ok].

Per cancellare un gruppo dall'elenco di quelli che prendono il feed, selezionatelo e premete [Delete].

Torna all'indice

6.5 File -> Configuration -> Mailserver

[ [POP3] Load mails from (Server, Port): ]

Qui potete definire i mailserver che volete usare per caricare la posta attraverso il protocollo POP3.

Per aggiungere un server POP3, premete [Add] e immettete il nome del server POP3 e il numero della porta da usare, entrambi separati da una sola virgola (es:, "pop.mioprovider.it,pop3").

Per cancellare un server POP3, selezionatelo nell'elenco e premete [Delete].

[ [SMTP] Send mails to (Server, Port): ]

Qui potete definire i mailserver che volete usare per spedire la posta attraverso il protocollo SMTP.

Per aggiungere un server SMTP, premente [Add] e immettete il nome del server SMTP e il numero della porta da usare (facoltativo), entrambi separati da una sola virgola (es:, "pop.mioprovider.it,smtp").

Per cancellare un server SMTP, selezionatelo nell'elenco e premete [Delete].

[ Preferred Send-Server: ]

Questo è il server SMTP predefinito usato per spedire la posta. E' sempre usato, a meno di non essere "escluso" da un "Online-Menu" personalizzabile incaricato di stabilire il trasporto o da uno script apposito.

Per selezionare questo server SMTP preferito, selezionate un server SMTP dall'elenco e premete [Select].

Torna all'indice

6.6 File -> Configuration -> Passwords

[ Usernames and passwords for servers, RAS-connections and scripts: ]

Qui potete impostare lo username e la password per i news/mail- server in oggetto e per il vostro servizio di accesso remoto (RAS, Remote Access Service). Le impostazioni per la vostra connessione sono necessarie solo se a Hamster venisse richiesto di connettersi da solo (automazione).

Le impostazioni addizionali chiamate "$1", "$2", ..., "$99" sono password a scopo generico, che possono essere usate in alcuni script. Invece di annotare username e password in chiaro nello script, si può richiamare una di queste impostazioni usando "$(numero)" per lo username e lasciando il campo della password vuoto.

Ci sono tre differenti stati o condizioni che una password può avere. Essi appaiono come segue:

  1. "{ASK}" Hamster vi chiederà username e password quando sarà necessario.
  2. "{SET}" Username e/o password sono impostate e archiviate nel file "Password.!!!" (leggi nota sotto).
  3. "{NONE}" Username/password è vuota, ovvero non necessarie (es. autenticazione per numero IP in SMTP).

Per modificare le impostazioni di ogni singola voce, selezionatela nell'elenco e premete [Edit].

Per cancellare username and password (es:, impostati entrambi a "{NONE}"), selezionate la voce relativa nell'elenco e premete [Clear].

Usare l'autenticazione APOP per i server POP3

Per usare l'autenticazione di APOP, la password deve essere preceduta con "APOP:". Se la password "casualmente" inizia con "APOP:", si può forzare l'autenticazione USER/PASS precedendola con "PASS:".

Esempi:

secret => Usa USER/PASS con password "secret" (default) APOP:secret => Usa APOP con password "secret". PASS:APOP:secret => Usa USER/PASS con password "APOP:secret". PASS:PASS:secret => Usa USER/PASS con password "PASS:secret".

Nota bene

Le impostazioni relative alle password saranno salvate nel file "Password.!!!". Le voci in "Password.!!!" sono cifrate con l'algoritmo "Blowfish". La chiave usata per per cifrare i dati è una combinazione di elementi fissi e variabili in relazione alle diverse impostazioni del sistema operativo, come nome del PC, versione del sistema operativo, ecc...

I dati archiviati e cifrati consistono in username e password e, sono indicizzati da un valore alfanumerico per il relativo server-/RAS-name (es:, questo nome non è archiviato in testo semplice, ma in un form dove cercare la voce quando ce ne è bisogno).

Se questo sembra molto sicuro, siate consapevoli che non è vero! Anche se la chiave dipende dal PC dove è stata generata, le voci utilizzate possono essere indovinate.

Tuttavia, se pensate che altri programmi usano XOR o ROT13 per cifrare quelle cose ... ;-)

Torna all'indice

6.7 File -> Configuration -> Local Accounts

[ Name, Full name, Password: ]

Qui potete aggiungere o modificare account locali impiegabili per l'autenticazione presso il server locale.

Per aggiungere un nuovo account, premete [Add]. Le impostazioni dell'account selezionato saranno usate per il nuovo account (password, ecc. a esclusione dello username). Per modificare le impostazioni di un account, selezionatelo nell'elenco e premete [Edit]. Per cancellare un account, selezionatelo nell'elenco e premete [Delete].

IMPOSTAZIONI DELL'ACCOUNT.

Lo User-ID è solo un numero identificativo dell'account. E' assegnato da Hamster all'atto della creazione e non può essere cambiato.

Username e password sono usati per l'autenticazione quando l'utente entra nel server NNTP - e nel POP3 - locale. L'username (unico e distinto) è assegnato quando l'account viene creato e non può più essere cambiato. Per modificare la password, premete [Change].

Il "full name" non ha un significato particolare. Potete usarlo per identificare l'account, es: "Mario Rossi (solo-news)".

Local NNTP-server: Il campo "Groups, the user may read" determina quali gruppi sono visibili e leggibili dall'utente, mentre il campo "Groups, the user may post to" determina a quali di questi gruppi visibili/leggibili l'utente può spedire messaggi. Il formato di entrambe le impostazioni è descritto più sotto alla voce "Group-selection".

Local POP3-server: La casella "User has a POP3-mailbox" determina se l'account ha una mailbox POP3. Gli account senza una mailbox POP3 non possono ricevere la posta da Hamster. Se il campo "Local mail-addresses" è specificato, tutta la posta elettronica per questi indirizzi non è più inoltrata al server remoto, ma consegnata localmente all'utente. Indirizzi multipli, devono essere separati da un solo spazio, es: "mario.rossi@provider.it luca.rossi@provider.net".

Local SMTP-server: Se la sezione "SMTP-after-POP3" è attiva, per il server SMTP locale la casella "User may send mails" determina se all'utente è concesso di spedire posta.

GROUP-SELECTION

Nei campi "Group, ..." può essere praticata una selezione di gruppi che consiste in un elenco di espressioni regolari, con ogni espressione separata da uno spazio. Le espressioni vengono affrontate da sinistra a destra e la corrispondenza del primo modello di espressione determina se un gruppo possa apparire oppure no. Se una espressione regolare è preceduta da "!", questo significa "not", così il risultato viene invertito.

Esempi:

  • Selezione: .* Significato: Tutti i gruppi sono disponibili.
  • Selezione: !.* Significato: Nessun gruppo è disponibile (corrisponde a lasciare vuoto il campo).
  • Selezione: !^hamster\. .* Significato: Tutti i gruppi sono disponibili ad eccezione dei gruppi "hamster".
  • Selezione: .* !^hamster\. Significato: Tutti i gruppi sono disponibili (ricorda: la prima corrispondenza determina il risultato e ".*" corrisponde sempre a tutti i gruppi).
  • Selezione: ^de\. !^hamster\.posted ^hamster\. Significato: Tutti i gruppi "de" e "hamster", ad eccezione di "hamster.posted" sono disponibili.

UN ACCOUNT SPECIALE, "nntpdefault":

Se viene creato un account con username "nntpdefault" e password "*", le sue impostazioni NNTP saranno usate, se gli utenti accederanno al server NNTP locale senza autenticazione. Questa autenticazione automatica (auto-login) ha spazio quando il client si presenta con un comando NNRP "mode reader" (salta la fase di autenticazione del comando NNRP "authinfo user|pass").

Torna all'indice

6.8 File -> Configuration -> Local Servers

SEZIONE "Newsserver (NNTP)"

Autostart [x], Port: [numero] Quando la casella "Autostart" è spuntata, con l'avvio di Hamster, il server NNTP locale (quello che, oltre a ricevere e inoltrare i messaggi, richiede e fornisce localmente il feed delle news) parte automaticamente al numero di porta specificata. Il numero di porta predefinito è "119".

Generate Message-ID: [ ]

Se questa casella è spuntata, Hamster aggiunge un unico e distinto Message-ID all'articolo inviato, ammesso e non concesso che il messaggio sia uscito dal client senza averne già uno (in altre parole, Hamster non sovrascrive Message-ID esistenti).

Il Message-ID formulato in locale consiste in un valore cifrato della data corrente, del task-number e di un contatore a tempo (simile ai Message-ID generati da INN), valore unico e distinto nel vostro PC locale.

La parte del dominio è costituita dal vostro unico e distinto FQDN, che dovete immettere nella sezione "Local Domains" (leggete più sotto).

Allow POST with unknown groups: [ ]

In modo predefinito, tutti gli articoli spediti singolarmente, o in crosspost, a gruppi sconosciuti (unknown groups, ovvero gruppi non disponibili attraverso Hamster anche se disponibili in remoto) sono rifiutati.

Se questa casella è spuntata, i post con il nome del gruppo sintatticamente corretto sono accettati, anche se non sono "conosciuti" da parte di Hamster. Dato che questo permette il posting in *tutti* i gruppi, non è raccomandabile in un ambiente multiuser (dove ad alcuni utenti si vorrebbero applicare dei limiti ai gruppi raggiungibili).

Le seguenti restrizioni sono applicate anche se la casella è spuntata:

  • almeno uno dei gruppi in crosspost deve essere conosciuto
  • un massimo di 2 gruppi sconosciuti è permesso, se non è impostato alcun "Followup-To:"
  • un massimo di 5 gruppi sono permessi, se non è impostato alcun "Followup-To:"

Days to keep data (Articles, History, Killfile-Log):

In questa sottosezione potete impostare per quanti giorni Hamster debba detenere i dati. In altri termini, questo campo vi dice il numero di giorni di giacenza minima dei dati prima di essere disponibili al purge manuale ...

"Articles": [______]

Questo campo controlla per quanto tempo sono archiviati gli articoli, in base al valore date/time del caricamento degli articoli (la data riportata nel campo "Date:" dell'intestazioni non è rilevante a questo scopo).

"History": [______]

"History" è un elenco di Message-ID corrispondenti ad articoli già caricati che viene usato per controllare se un articolo sia già stato caricato da qualche news server remoto. Questo file (".\Groups\History.dat") è mantenuto completamente in memoria e ogni articolo deve essere controllato in questo elenco prima di essere richiesto.

Di conseguenza, più alto è questo valore, maggiore sarà la memoria e (forse costoso) il tempo online necessario per Hamster. Per darvi un suggerimento: il mio file history su un P133 è grande circa 500KB, e finora non ho mai avuto problemi con questa dimensione.

Rilevo però che dalla versione 1.3.5 il file History.dat non esiste più e viene ripartito in più file del tipo Hist???.dat.

"Killfile-Log": [______]

Il "Killfile-Log" (".\Groups\Kills.log") serve ad archiviare le informazioni relative agli articoli non caricati a causa delle impostazioni di scorefile. Se non siete interessati a utilizzare lo scorefile o a verificare il risultato di tale strumento, potete impostare questo campo a "0" giorni.

SEZIONE Mailserver (POP3):

Autostart [x], Port: [numero]

Quando "Autostart" è segnato, all'avvio di Hamster, il server POP3 locale (quello che fornisce la posta elettronica raccolta da Hamster) parte automaticamente al numero di porta specificata. La porta predefinita per il POP3 è "110".

Generate Message-ID: [ ]

Funziona come per la versione NNTP (leggi più sopra).

SEZIONE Mailserver (SMTP):

Autostart [x], Port: [numero]

Quando "Autostart" è segnato, all'avvio di Hamster, il server SMTP locale (quello che accetta la posta elettronica inoltrata ad Hamster) parte automaticamente al numero di porta specificata. La porta predefinita per il POP3 è "25".

SMTP-after-POP3: [ ]

Abilita "SMTP-after-POP3", che significa che una transazione SMTP è rifiutata, se l'autenticazione POP3 dallo stesso indirizzo IP non è andata a buon fine entro gli ultimi 5 minuti (predefinito; la durata può comunque essere modificata in Hamster.ini).

SEZIONE Local Domains:

"FQDN for Message-ID": [______]

Qui potete immettere il vostro FQDN (Fully Qualified Domain Name), che identifica univocamente il vostro PC.

Questo valore è usato per la parte del dominio di un Message-ID generato da Hamster.

Local mail-delivery, if domain-part of recipient matches this regex: [______]

Se la parte del dominio di un mail-recipient (il testo che segue il carattere @) corrisponde la specifica espressione regolare, il messaggio non sarà spedito, ma "solo" consegnato localmente.

Se la parte locale dell'email address corrisponde allo username di un account locale e questo account ha una mailbox POP3, la mail è inviata a questo utente, altrimenti non viene rigettata, ma inoltrata all'amministratore (questa condotta sarà modificata in una versione futura).

L'impostazione originaria è .*hamster|\[?127\.0\.0\.1\]?|.*invalid Esempi per gli indirizzi locali coperti da questa espressione regolare sono:

.*hamster --> someone@something.hamster \[?127\.0\.0\.1\]? --> someone@127.0.0.1, someone@[127.0.0.1] .*invalid --> someone@nospam.invalid

Nota: Gli indirizzi senza una parte dominio o domini senza almeno un punto (".") in mezzo ad esso, sono sempre considerati come locali, indipendentemente dall'espressione regolare precedentemente usata.

Torna all'indice

6.9 File -> Configuration -> Settings

Pull-Limit (default/empty group): [______]

In questi campi potete limitare il numero degli articoli caricati per gruppo in una sessione online.

La prima volta che si caricano gli articoli (es:, dopo l'aggiunta di un nuovo newsgroup), si usa il valore presente nel campo "(empty group)". Il caricamento susseguente userà il valore presente nel campo "(default)".

I valori possibili sono:

  • "0" Carica tutti gli articoli disponibili.
  • >0 Carica solo un dato numero di articoli estratti tra quelli più recenti (ad esempio, gli ultimi "100").
  • <0 Carica solo un dato numero di articoli estratti tra quelli più vecchi (ad esempio, i primi "100").

Leave mails on server, i.e. do not delete them [x]

Quando spuntata (configurazione originale), la posta remota scaricata via POP3 attraverso Hamster, non sarà cancellata dal server.

Ignore already loaded mails, i.e. do not load them again [x]

Questa funzione fa uso del comando POP3 UIDL per ravvisare se la posta è già stata caricata in precedenza. Se questa casella è spuntata (configurazione originale) e il server supporta UIDL, la posta sarà caricata una volta sola.

Hamster: [x] Start as icon

Quando spuntata (configurazione originaria), Hamster alla partenza sarà minimizzato in una piccola icona nel system-tray.

Hamster: [x] Minimize on close

Quando spuntata, Hamster viene solo minimizzato a icona nel system tray quando la finestra principale viene chiusa. Per chiudere realmente Hamster, dovete usare il menù "File / Exit" then.

Session-logfiles to keep: [______]

Ogni volta che Hamster parte, viene creato un nuovo logfile (".\Logs\0.log"), mentre a quelli vecchi viene assegnato un altro nome a scalare fino alla posizione indicata in questo campo (il vecchio "0.log" diventerà "1.log" e così via). Oltre questa posizione, i log sono cancellati. Questo valore controlla appunto quanti di questi vecchi log debbano essere trattenuti.

Logfile-lines to view: [______]

Questo valore controlla quante righe del logfile sono trattenute in memoria e sono accessibili nella finestra principale (log). Questa è solo una caratteristica introdotta per non reprimere le performance, dato che l'aggiornamento dell'elenco a video può richiedere un po' di tempo.

Save/View (Errors/Warnings/System/Info/Detail/Debug/Full): [ ]

Queste caselle controllano quali tipi di "messaggi Hamster" saranno salvati nel log-file ("Save") e quali tipi sono mostrati nella finestra principale ("View").

Usate "[x] Debug" solo per ottenere il dettaglio completo nel caso aveste problemi di comunicazione e riportatelo al valore originario subito dopo dato che questo valore richiede molto spazio sul disco (il mio "Highscore" è di circa mezzo giga... ;-).

Torna all'indice

6.10 File -> Configuration -> Online-Menu

Riquadro Menu-item:

Ci sono 9 voci definibili nell'Online-Menu. Ogni articolo definisce un elenco di server che saranno usati con la selezione dello stesso articolo.

Title: [______]

Il testo da mostrare nell'Online-menu.

Riquadri Available / Selected servers:

Qui potete selezionare i server da usare dall'elenco dei news/mailserver definiti. Per attivare un server, selezionatelo nell'elenco a sinistra e spostatelo in quello di destra con [-->].

Per disattivare un server, selezionatelo nell'elenco di destra e spostatelo in quello di sinistra con [<--].

Ricordatevi di salvare i cambiamenti con [Save].

Esempi comuni:

"News" --> attivate tutti i server NNTP "Receive Mail" --> attivate tutti i server POP3 "Send Mail" --> attivate tutti i server SMTP "MyProvider-only" --> attivate tutti i server inerenti il vostro provider di fiducia.

Torna all'indice

6.11 File -> Configuration -> Killfile-Log

L'argomento sarà approfondito nelle sezioni relative ai filtri. Qui si mostra solo il funzionamento di questa finestra.

  • Mostra le informazioni degli articoli non disponibili a causa delle impostazioni dello scorefile.
  • Cliccate in testa alla colonna desiderata per ordinare le righe a vostro piacimento.
  • Fate doppio clic sulla riga per vedere tutte le informazioni disponibili sull'articolo (intestazioni xover).
  • Selezionate più righe tenendo premuto shift o ctrl quando cliccate.
  • Fate clic con il bottone destro e selezionate "Mark for retrieval" (Ctrl+m) per caricare automaticamente gli articoli selezionati durante la prossima sessione online (--> ".\Server\(servsername)\getmids.txt").
  • Fate clic con il bottone destro e selezionate "Delete" (Canc) per rimuovere le righe a cui non siete interessati.

Torna all'indice

6.12 File -> Killfile-Log/Edit scorefile

Si tratta di un semplice editor per lo Scorefile delle news. Corrisponde al file: "Scores.hst".

Don't log killed articles if score is lower than: [______]

Se il punteggio assegnato è più basso del valore dato, l'articolo (non caricato) non è nemmeno registrato nel Killfile-Log.

Torna all'indice

6.13 File -> Rebuild global list

Costruisce immediatamente i seguenti elenchi (normalmente sono ricostruiti automaticamente al riavvio di Hamster):

  • Elenco dei gruppi disponibili in pull (.\Server\allpulls.txt): Questo elenco contiene tutti i gruppi di tutti i newsserver attivi comprese le loro descrizioni. Questo è l'elenco impiegato quando volete aggiungere nuovi gruppi in news-pull ed è selezionata la casella [x] "descriptions".
  • Elenco di tutte le descrizioni dei newsgroup (.\Server\alldescs.txt) Questo elenco contiene le descrizioni di tutti i gruppi. Quando aggiungete un nuovo gruppo in pull, la descrizione del gruppo viene caricata dall'elenco.
  • Torna all'indice

6.14 File -> Purge all groups

Selezionando questa funzione, i vecchi articoli, le voci nell'history e le registrazioni nel killfile-log saranno cancellate e i file relativi compattati.

La giacenza minima dei dati può essere definita nel "Menù: File -> Configuration -> Local servers".

Torna all'indice

6.15 File -> Rebuild history

Selezionando questa funzione, i file (".\Groups\Hist???.dat") history vengono cancellati e ricostruiti aggiungendo i Message-ID di tutti gli articoli archiviati in Hamster. Attenzione: l'operazione può occupare diverso tempo con migliaia di articoli.

Normalmente, non dovrebbe esserci alcun bisogno di lanciare questa voce dato che le registrazioni nell'history sono aggiunte e cancellate automaticamente. Se avete invece problemi con articoli caricati più di una volta, potete risolverli con questa funzione.

Torna all'indice

6.16 File -> Clear counters+log

Reimposta i contanttori nella barra di stato e libera il display dal logfile corrente.

Torna all'indice

6.17 Online -> 1-9: ???

Si tratta di un massimo di 9 funzioni personalizzabili dall'utente attraverso il "Menù: File -> Configuration -> Online-Menu".

Quando selezionate una di queste voci, attivate il trasferimento di informazioni da e/o per i server che avete scelto.

Torna all'indice

6.18 Online -> All servers (News+Mail)

Questo menù avvia il trasferimento dei dati da e per tutti i news/mailserver definiti.

Se volete restringere il campo di operazione ad alcuni server specifici (es:, un solo news server), dovete usare uno dei menù personalizzabili di cui al punto precedente.

Torna all'indice

6.19 Online -> Script: Default.hsc

Questa voce avvia lo script nella cartella principale di Hamster chiamato "Default.hsc".

Torna all'indice

6.20 Online -> Stop all tasks

Selezionando questa voce, Hamster proverà a fermare tutti i task correntemente aperti.

Sì, sì... ho proprio detto "proverà a fermare..." ;-)

Torna all'indice

6.21 Start/Stop Newsserver (NNTP)

Se questa voce è già spuntata, il news server locale (NNTP) è avviato. Questo significa che potete richiedere il feed e inoltrare i messaggi news a Hamster con il vostro newsreader.

Quando selezionate questa voce, il server, se in moto, sarà fermato, altrimenti, se fermo, sarà avviato.

Per far partire automaticamente il server con l'avvio di Hamster, potete spuntare la casella apposita nel "Menù: File -> Configuration -> Settings".

Torna all'indice

6.22 Start/Stop Mailserver (POP3)

Se questa voce è già spuntata, il mail server locale (POP3) è avviato. Questo significa che potete scaricare la posta da Hamster con il vostro mailreader.

Quando selezionate questa voce, il server, se in moto, sarà fermato, altrimenti, se fermo, sarà avviato.

Per far partire automaticamente il server con l'avvio di Hamster, potete spuntare la casella apposita nel "Menù: File -> Configuration -> Settings".

Torna all'indice

6.23 Start/Stop Mailserver (SMTP)

Se questa voce è già spuntata, il mail server locale (SMTP) è avviato. Questo significa che potete inoltrare la posta a Hamster con il vostro mailreader.

Quando selezionate questa voce, il server, se in moto, sarà fermato, altrimenti, se fermo, sarà avviato.

Per far partire automaticamente il server con l'avvio di Hamster, potete spuntare la casella apposita nel "Menù: File -> Configuration -> Settings".

Torna all'indice



Disclaimer

SourceNet non riconosce nessun tipo di garanzia per il contenuto di tutta la sezione dedicata alle FAQ su Hamster pubblicata su questo sito (SourceNet Italia).
Tutto il contenuto della FAQ su Hamster è fornito "così come è", senza alcuna garanzia di qualsiasi tipo, sia espressa che implicita, ivi incluse, senza limitazioni, le garanzie implicite di commerciabilità o idoneità per uno scopo particolare ovvero quelle che escludano la violazione di diritti altrui. L'intero rischio derivante dall'uso o dalle prestazioni del contenuto di tutta la sezione della FAQ su Hamster rimane a carico dell'utente.


Copyright

Il contenuto della sezione delle FAQ su Hamster situata in questo sito è la trasposizione in HTML della FAQ su Hamster di EagleStorm, situata all'indirizzo http://www.geocities.com/fashionavenue/1075/. Il contenuto dell'intera FAQ su Hamster è di proprietà di EagleStorm.
Non è concessa a nessuno la possibilità di copiare il contenuto dell'intera FAQ su Hamster di questo sito senza l'autorizzazione di EagleStorm.


Note sulla revisione

La versione di questa FAQ in italiano è aggiornata alla versione 0.9b della FAQ su Hamster di EagleStorm.

 

Torna ad inizio pagina

La FAQ su Hamster - Pagina 2 ] [ La FAQ su Hamster - Pagina 3 ] La FAQ su Hamster - Pagina 4 ] La FAQ su Hamster - Pagina 5 ]

Ultimo aggiornamento : 17/01/2009.   
Home ] Su ] Novità ] FAQ ] Hardware ] Software ] Windows ] Sicurezza ] Linguaggi ] Cerca ] Contatta ] Guestbook ] Mappa ] Info su... ]

Copyright © 1997-2070, Joseph Parrello. Tutti i diritti sono riservati.

Siete il visitatore n. Contatore Sito
Bpath Contatore
dal 17 gennaio 2009.