Home ] Su ] Novità ] FAQ ] Hardware ] Software ] Windows ] Sicurezza ] Linguaggi ] Cerca ] Contatta ] Guestbook ] Mappa ] Info su... ]

Hardware Tips&Tricks - Modem HCF Rockwell/Conexant


Introduzione

Prima di continuare a leggere questa pagina, vi consigliamo di leggere attentamente la pagina "Le FAQ sui modem Conexant" situata in questo sito che vi permetterà di ottenere maggiori informazioni sui modem Conexant, sui problemi connessi a tale tipo di modem e come risolvere tali problemi.

 

Introduzione sui modem HCF

Rockwell, adesso nota come Conexant, non costruisce modem, ma costruisce soltanto i chipset e sviluppa il firmware/driver e li vende ai vari produttori di modem. Il chipset "HCF" è effettivamente un modem software (senza controller, meglio conosciuto come WinModem) PCI a singolo processore. Un numero di produttori di computer stanno includendo questo modem con i nuovi sistemi di computer. Un numero di OEM sta' vendendo al dettaglio i modem basati sul chipset HCF. Se avete uno di questi modem, questa sezione di SourceNet Italia può aiutarvi; se non ne avete uno, non vi raccomandiamo di comprarne uno. Sebbene parecchi utenti siano capaci di ottenere buone connessioni a 56k con questo modem, ci sono molti problemi di connessione con questo modem, in particolar modo con le versioni più datate del firmware.
Un modem basato sul chipset HCF di Conexant non possiede una memoria flash e non possiede nessun controller hardware. Il 'firmware' è in realtà un driver di dispositivo virtuale per il sistema operativo Windows. Quindi potete usare il firmware che viene fornito con un qualunque altro modem HCF per provarne le prestazioni. Notate però che vi sono delle differenze di progettazione nei modem che usano il processore HCF, pertanto sostituire il firmware con uno di un'altra fonte può portare alla perdita di alcune funzionalità avanzate (ad esempio le funzionalità voice, ecc...).
Uno dei principali fattori per ottenere buone connessioni a 56k è la qualità del firmware o il driver che implementa il protocollo V90. Rockwell/Conexant ha ancora molta strada da fare per raggiungere la qualità del firmware dei modem di 3Com e di Lucent.

 

Come poter riconoscere la versione del Firmware

ATi3 è il comando che restituisce la versione del firmware/driver. Vi sono diversi modi per vedere la risposta al comando ATi3, ma tutti richiedono che il modem non sia in uso. Potete usare il programma HyperTerminal di Windows (per maggiori informazioni su come usare tale programma, leggere la pagina "Hardware Tips&Tricks - Come usare il programma HyperTerminal" su questo sito) oppure se avete Windows 95/98/2000/ME potete usare il Pannello di Controllo -> Modem -> scheda Diagnostica -> Informazioni (verrà visualizzata la risposta ad una serie di comandi ATi#, controllate la risposta al comando ATi3).

 

Problemi di installazione

Se avete problemi nell'installare un nuovo modem HCF, provate ad installarlo in un diverso connettore PCI. I modem HCF non "usano" una porta seriale COM, ma ne creano una virtuale. La maggior parte dei computer hanno una o più porte COM seriali, le quali possono essere disattivate o attivate mediante il BIOS del vostro computer. Il modem non può essere installato su una porta COM attivata mediante il BIOS del vostro computer. Potete quindi disattivare le porte COM seriali integrate non usate entrando nel SETUP del BIOS all'avvio del computer.

 

Bug

Alcune versioni del firmware HCF non riescono a trattare adeguatamente il V90/K56flex. Ciò significa che avrete bisogno di forzare il V90. Il comando +MS= per fare ciò non funziona in alcune versioni più datate, pertanto le virgole dopo il numero chiamato potrebbero essere richieste per forzare il V90. Alcune di queste stesse versioni non riescono a trattare adeguatamente le connessioni K56flex con i server K56flex che non usano chipset Conexant. Inoltre sembra che il più recente firmware (2.1.2.156) ha conseguito connessioni 56k migliorate, ma ha causato l'impiego dell'80% della CPU con la porta modem aperta!!! Per altre persone non vi è nessun incremento dell'impiego della CPU. Controllate tramite il Monitor di Sistema di Windows la percentuale di utilizzo della CPU durante le operazioni di connessione.
Come tutti i modem basati sul chipset Rockwell, il firmware V90 avrà problemi su alcune linee che chiamano i dispositivi server di alcuni ISP, e il nuovo firmware viene rilasciato frequentemente ai produttori. Tuttavia molti venditori non rendono immediatamente disponibile il firmware migliorato ai loro utenti. SourceNet Italia consiglia a chi vuol provare un nuovo firmware non direttamente supportato dal proprio venditore di eseguire le normali procedure di backup del software e di avere prima una buona conoscenza dell'ambiente operativo, prima di avventurarsi in un'operazione che può portare anche a risultati imprevedibili.
Le più datate versioni del firmware HCF hanno problemi nel dialogare con i server V90/K56Flex diversi dal Rockwell/Conexant (inclusi i server Lucent/Livingston PM3). Le virgole dopo il numero da chiamare sono richieste su alcune versioni più datate per forzare una connessione V90; una connessione K56Flex può risultare in un infinito handshake o retraining.
Una grande quantità di problemi vengono riportati da molti utenti di tutte le versioni del firmware includendo le frequenti disconnessioni, alte velocità di connessione ma pessima velocità di trasmissione dati, basse velocità di connessione, incapacità a connettersi minimamente. Generalmente i problemi diminuiscono aggiornando il firmware, sebbene il firmware o i modem usati dal vostro ISP potrebbero impedire buone connessioni fino a quando l'ISP non aggiorna le sue apparecchiature.

 

Risoluzione dei problemi

Per prima cosa identificate la versione del firmware/driver che voi state usando. Per fare questo, leggete il paragrafo 'Come poter riconoscere la versione del Firmware'. Se il vostro firmware/driver è una versione precedente alla .135, potreste volerlo aggiornare (leggete il paragrafo 'Aggiornamenti Firmware/Driver HCF').
Inoltre, aggiornando il driver, alcuni utenti hanno segnalato delle disconnessioni ridotte riducendo il Buffer di Trasmissione nel Pannello di Controllo -> Modem -> Proprietà -> Connessione -> Impostazioni della porta.
Potete limitare la velocità massima di connessione ad un indice più basso rispetto alle normali connessioni, provando diverse velocità.
Potete disattivare il 56k, usando il comando +MS=V34 nelle impostazioni avanzate (leggete il paragrafo 'Limitare la velocità massima di connessione' per maggiori informazioni).
Potete provare ad aggiungere il comando s10=60 nelle impostazioni avanzate del modem per aumentare il ritardo di tempo prima che il modem si disconnetta per mancanza di portante (essendo il valore del comando S10 espresso in decimi di secondo, con la riga suddetta il ritardo diventerà pari a 6 secondi).
Potete provare a modificare la chiave SREG delle impostazioni nazionali installate nel registry dal driver del modem per fare in modo che il comando S10 assuma un valore predefinito. Per maggiori informazioni su come modificare le chiavi del registry e su come modificare i file .INF, leggete la pagina "Personalizzare i file INF per i modem HCF/HSF Rockwell/Conexant" su questo sito.
Usate inoltre i comandi AT per la diagnostica del modem (AT#UD e/o AT#UG), come descritto nella pagina 'Diagnostica dei modem HCF/HSF Rockwell/Conexant' su questo sito.

 

Come aumentare la velocità massima di connessione

Se il precedente paragrafo non vi è stato d'aiuto oppure se non volete limitare le prestazioni del vostro modem (anche se ciò risolve parecchi problemi), leggete attentamente il seguente punto della FAQ sui modem Conexant.

 

Limitare la velocità massima di connessione

Il formato del comando per i modem HCF è:
+MS=<modulazione>,<modoautomatico>,<minimo indice trasmissione>,<massimo indice trasmissione>,<minimo indice ricezione>,<massimo indice ricezione>

Potete determinare il formato del comando +MS per il vostro modem con il comando:
AT +MS=?  il quale restituisce tutti i possibili valori per ogni campo. Il comando AT +MS? restituirà le impostazioni correnti per ogni campo.

Per limitare il modem HCF ad un minimo di 44,000 bps e ad un massimo di 52 kbps, la seguente stringa deve essere digitata nelle Impostazioni di connessione avanzate:

+MS=,,,,44000,52000

Nota: Se mettete altri comandi dopo il comando +MS=, dovete terminare la porzione +MS con un punto e virgola - ad esempio:  +MS=V90,0;s10=70

La modulazione preferita può essere selezionata mettendo il parametro seguente prima della prima virgola:

Modem V.90 K56Flex V.34 (non 56k)
HCF Rockwell/Conexant V90 K56 V34

+MS=V90,,,,44000,52000  - +MS=V90,,,,44000,52000  (HCF) -    V.90 è preferito, connessione minimo 44k, massimo 52k

Il valore predefinito di modoautomatico - il secondo parametro - è 1 il che permette una modulazione differente da quella selezionata; per forzare il V.90 nel precedente esempio:

+MS=V90,0,,,44000,52000  -    V.90 è richiesto, connessione minimo 44k, massimo 52k

 

Come stabilire la velocità effettiva di collegamento

L'unica maniera per conoscere l'indice finale di velocità di una connessione è visualizzare il risultato di alcuni comandi di diagnosi del vostro modem. Per fare questo potete usare il programma HyperTerminal (per maggiori informazioni su come usare tale programma, leggere la pagina "Hardware Tips&Tricks - Come usare il programma HyperTerminal" su questo sito) fornito con Windows. I comandi AT da digitare per il modem HCF sono AT#UD e/o AT#UG. Per maggiori informazioni fate riferimento alla pagina 'Diagnostica dei modem HCF/HSF Rockwell/Conexant' su questo sito.
Inoltre alcuni modem HCF possono operare ad alti indici di connessione, ma con scarsa velocità di trasmissione dei dati dovuta ad errori. Si raccomanda di monitorare la velocità di trasmissione dei dati del vostro modem usando il programma Monitor di Sistema di Windows oppure uno dei tanti programmi di diagnostica del modem disponibile nel web (fra i quali Net.Medic).

 

Come usare i driver di altri produttori con i modem HCF

I modem HCF usano il firmware/driver "generico" di Rockwell/Conexant, che viene fornito ai costruttori di modem. Il costruttore di modem può allora personalizzare questi file. Diversamente da altri produttori di chipset per modem, Conexant non ha reso disponibile un driver "generico" che può essere usato con i modem di qualunque produttore. Poiché vi sono problemi nell'usare i driver di altri venditori, dovreste prima controllare se nel sito dell'azienda che ha costruito il vostro modem è disponibile un driver più aggiornato. Se volete invece provare altre versioni non fornite e non supportate dal vostro venditore, allora continuate a leggere.
A seconda del driver che scegliete di voler aggiornare, della vostra installazione attuale, del vostro venditore e della vostra versione attuali, vi sono diversi problemi che potete incontrare. I problemi includono il tipo del modem (ad esempio Fax, Fax/Data, Fax/Data/Voice), ISA o PCI e il PCI-ID, il supporto locale, l'installazione attuale e i file di aggiornamento.
L'installazione attuale: prima di effettuare un aggiornamento, assicuratevi di avere una copia dei driver originali (ed attuali) in modo tale da poterli ripristinare se necessario. I modem venduti al dettaglio, sono forniti di un disco o un CD con i driver. I computer che hanno un modem HCF preinstallato possono avere l'installazione sul disco rigido, e/o su un altro mezzo di memorizzazione. Se non riuscite ad individuare questi file, scaricate i driver.
Dovete anche assicurarvi di rimuovere completamente i driver attuali del modem. Ci sono state delle modifiche nelle varie versioni dei driver che riguardano il Registry, pertanto è importante rimuovere i vecchi valori e inserire quelli nuovi. Rimuovete il modem usando il Pannello di Controllo -> Modem; in alcuni casi potete vedere prima se esiste una voce per il vostro modem nell'elenco dei programmi nel Pannello di Controllo -> Installazione applicazioni -> Installa/Rimuovi. Una volta rimosso il modem, riavviate. Windows dovrebbe riconoscere il modem, e vi dovrebbe permettere di selezionare il percorso dove avete salvato i driver aggiornati. Se Windows non vi permette di selezionare la locazione dei driver, dovrete rimuovere manualmente il file .INF del modem (di solito contenuto nella cartella \INF del sistema operativo).
File di aggiornamento: i venditori inseriscono i file per il firmware/driver aggiornato in un file compresso .zip oppure in un file .exe autoestraibile. In ogni caso dovete creare una cartella dove dovrete mettere i file del firmware/driver. Una volta disinstallato i vecchi driver del modem, dovete fare in modo che Windows punti al percorso dei nuovi driver per aggiornare il firmware/driver del modem.
Tipo di modem:
vi sono principalmente 3 varianti per i modem HCF: data/fax, data/fax/voice e data/fax/voice/speakerphone. Ognuno di questi usa un diverso PCI device ID (identificativo del dispositivo PCI). Se il device ID del vostro modem è differente da quello contenuto nel file .INF dei driver, Windows non riconoscerà il driver come valido per il vostro modem. Per un elenco degli identificativi di Conexant/Rockwell, fate riferimento alla pagina "Hardware Documentazione - Specifiche Modem Conexant".
File .inf: alcuni venditori forniscono il supporto tramite file .inf per più di un PCI ID. Nella maggior parte dei casi il file .inf viene denominato come CXT####x.INF, dove #### è il PCI ID. Per conoscere il PCI ID del vostro modem, potete scaricare il programma LISTMDM come descritto nella pagina "Hardware Documentazione - Specifiche Modem Conexant". Questo programma fornisce le informazioni essenziali per conoscere che tipo di modem Conexant si possiede.
Se il driver di aggiornamento include il PCI ID del vostro modem, allora continuate a leggere quanto segue. E' possibile modificare il supporto del PCI Device ID del driver. Caricate nel Blocco Note di Windows il file CXT####x.inf appropriato e modificate la linea %PCIFriendlyName%:
[HCF_Modem]
%PCIFriendlyName% = ModemPORT, PCI\VEN_127A&DEV_1005&SUBSYS_1005127A&REV_01
modificatelo in:
[HCF_Modem]
%PCIFriendlyName% = ModemPORT, PCI\VEN_127A&DEV_####&SUBSYS_####127A&REV_01
dove #### è il PCI device ID usato dal vostro modem HCF.
Notate che il driver include più di un 1 file .inf.
Supporto locale: Avete bisogno di un driver che include il supporto locale per la vostra nazione. Un file con estensione .CTY è il file .inf del driver per il supporto delle nazioni. Se caricate questo file di testo in un editor, potete cercare la parola "NAME" e vedrete le nazioni supportate. Le differenze tra le varie revisioni del firmware impediscono di usare altri file CTY. Se la vostra nazione non è supportata, potrete avere problemi di chiamata, di rilevamento del segnale, ed altri problemi. Potete in ogni caso modificare alcuni parametri nazionali del file .INF o .CTY usati dal modem, per ottenere maggiori prestazioni o una migliore stabilità del modem durante la connessione. Maggiori informazioni potete trovarle nella pagina "Personalizzare i file INF per i modem HCF/HSF Rockwell/Conexant" su questo sito.

 

Note per gli utenti di Windows XP

A seguito di numerose segnalazioni a SourceNet Italia da parte di utenti a dir poco frustrati dal supporto dei modem Conexant in Windows XP. Windows XP supporta la maggior parte dei modem Conexant, ma ha scarso supporto per i modem di terze parti che comunque possiedono il chipset di Conexant. Il driver per i modem generici HCF di Conexant è la versione 2.1.2.171.021.003. Per i casi in cui anche forzando Windows XP ad installare il driver Generico dei modem Conexant, il modem non dovesse funzionare adeguatamente, allora non resta che aspettare che il produttore del proprio modem fornisca i giusti driver per quest'ultima versione di Windows. Negli altri casi si può fare in modo di modificare i file di installazione di Windows XP. Nel caso dei modem HCF, i file di installazione si trovano nella sottocartella INF di Windows e sono MDMRPCI.INF e MDMRPCIW.INF. Il primo è dedicato ai modem generici di Conexant, il secondo ai modem Conexant prodotti da terze parti. Una volta recuperati i dati forniti dal programma LISTMDM di Conexant (maggiori informazioni su tale programma le trovate alla pagina "Hardware Documentazione - Specifiche Modem Conexant" di questo sito), si può modificare il file e aggiungere una riga contenente le informazioni del proprio modem. Ad esempio aggiungendo una riga nella sezione [Generic] all'inizio del file si può aggiungere il supporto al proprio modem seguendo gli esempi forniti dalle righe già presenti. Ad esempio la seguente riga

%HCFModem1034%  = Modem1034, PCI\VEN_127A&DEV_1034&SUBSYS_00025214&REV_08

permette l'installazione di un modem avente come "Vendor ID" il numero 127A, come "Device ID" il numero 1034, come "Subdevice ID" il numero 0002, come "Subvendor ID" il numero 5214 e come "Revision ID" il numero 08. Chiaramente il suddetto modem userà le successive sezioni relative alla sezione "Modem1034" usata dai modem compatibili con i modem il cui "Device ID" è uguale a 1034.
Mentre la seguente riga

%HCFModem1052%  = Modem1052, PCI\VEN_14F1&DEV_1052

permette l'installazione di un modem avente come "Vendor ID" il numero 14F1 e come "Device ID" il numero 1052. Qui invece il modem userà le successive sezioni relative alla sezione "Modem1052" usata dai modem compatibili con i modem il cui "Device ID" è uguale a 1052.
Se non potete o non volete modificare nulla di Windows XP, potete comunque dare un'occhiata al sito del produttore del vostro modem per eventuali aggiornamenti dei driver oppure potete usare la Lista di compatibilità hardware (Hardware Compatibility List o HCL) di Microsoft basata sul web per determinare se il vostro modem è compatibile con Windows XP. Cercando in tale lista la parola HCF, verrà visualizzata una lista dei modem compatibili con Windows XP ed eventualmente potrete scaricare dei driver certificati per Windows XP.

 

Aggiornamenti Firmware/Driver HCF

Sistema Operativo Bus Data Dimensione Nome File Scarica
Windows 9x PCI 25/2/2004 1.14 MB HCFp_Win9x.zip HCFp_Win9x.zip
Windows ME PCI 25/2/2004 701 KB HCFp_WinME.zip HCFp_WinME.zip
Windows 2000 PCI 25/2/2004 706 KB HCFp_Win2k.zip HCFp_Win2k.zip
Windows XP PCI 25/2/2004 706 KB HCFp_WinXP.zip HCFp_WinXP.zip
Windows XP USB 8/5/2003 599 KB HCFu_WinXP.zip HCFu_WinXP.zip

 

Comandi AT per i modem HCF

Potete trovare un'esauriente lista di comandi AT nella pagina 'Comandi AT per i modem HCF/HSF Rockwell/Conexant'.

 

Modem HCF e i sistemi operativi

  • Windows 9x
    Windows 9x non include i driver per i modem HCF. In ogni caso ogni venditore di modem HCF fornisce nei modem venduti al dettaglio un supporto di memorizzazione (floppy o CD) contenente i driver per i modem HCF. Inoltre ogni venditore ha un sito web su Internet dove poter scaricare i driver per il modem HCF.
    In ogni caso in questa pagina nel paragrafo 'Aggiornamenti Firmware/Driver HCF' vengono forniti i driver generici per Windows 9x per alcuni modem HCF.
  • Windows Millennium Edition
    Tutti i modem software - quelli che richiedono un driver specifico per un sistema operativo - non funzionerà senza un driver per Windows ME: i driver per Windows 95/98 potrebbero non funzionare con questi modem.
    Windows ME può usare i driver .sys normalmente usati con Windows 2000 (purché il driver sia stato scritto per supportare la tecnologia Win98/ME); Windows ME supporta anche i driver .vxd.
    Windows ME e 2000 includono i driver per molti chipset dei modem software; tuttavia questi non sono spesso i più recenti driver. Se il sistema operativo è installato con questi driver, potreste avere difficoltà nell'aggiornare i driver.
    Windows ME conserva ancora molto dell'architettura di Win95/98, ed è capace di eseguire almeno alcuni driver per i modem più datati per Win95/98 - tuttavia, quando ME è installato, esso caricherà ed installerà i nuovi driver certificati che sono inclusi nel sistema operativo. E' possibile tornare ai driver più datati, sebbene farlo non sia così facile (provate in modalità provvisoria).
    Microsoft ha una Lista di compatibilità hardware (Hardware Compatibility List o HCL) basata sul web che può essere usata per determinare se un modem è compatibile con Windows 2000, ME, NT4, 95 e/o 98. Cercando in tale lista la parola HCF, verrà indicato che alcuni OEM hanno passato con successo le verifiche di compatibilità con Windows ME, e si consiglierà di contattare il produttore del modem per avere i driver.
    In ogni caso in questa pagina nel paragrafo 'Aggiornamenti Firmware/Driver HCF' vengono forniti i driver generici per Windows ME per alcuni modem HCF.
  • Windows 2000
    Per gestire un modem HCF con Windows 2000 è richiesto un nuovo driver per Windows2000. Microsoft ha una Lista di compatibilità hardware (Hardware Compatibility List o HCL) basata sul web che può essere usata per determinare se un modem è compatibile con Windows 2000, ME, NT4, 95 e/o 98. Cercando in tale lista la parola HCF, verrà indicato che alcuni OEM hanno passato con successo le verifiche di compatibilità con Windows 2000, e si consiglierà di contattare il produttore del modem per avere i driver. Windows 2000 giunge con un driver certificato di Microsoft per i modem HCF in versione  2.1.2.160.006. Diversi siti hanno disponibili i driver per Windows 2000.
    In ogni caso in questa pagina nel paragrafo 'Aggiornamenti Firmware/Driver HCF' vengono forniti i driver generici per Windows 2000 per alcuni modem HCF.
    Se avete problemi durante l'installazione dei driver per Windows 2000, provate ad avviare Win2000 in modalità provvisoria.
  • Windows XP
    Il supporto dei driver per i modem HCF è incluso con Windows XP; tuttavia non tutti i modem HCF sono riconosciuti quando XP viene installato. In teoria i driver per Windows 2000 dovrebbero funzionare anche con Windows XP, purtroppo non sempre è così. In ogni caso per eventuali informazioni aggiuntive su Windows XP, fate riferimento al paragrafo "Note per gli utenti di Windows XP" in questa stessa pagina.
  • Windows NT 4.0
    Windows NT 4.0 non include i driver per i modem HCF. In ogni caso ogni venditore di modem HCF fornisce nei modem venduti al dettaglio un supporto di memorizzazione (floppy o CD) contenente i driver per i modem HCF. Inoltre ogni venditore ha un sito web su Internet dove poter scaricare i driver per il modem HCF.
    In ogni caso in questa pagina nel paragrafo 'Aggiornamenti Firmware/Driver HCF' vengono forniti i driver generici per Windows NT 4.0 per alcuni modem HCF.
  • Linux
    Il HCF è un 'modem software' e richiede particolari driver per ogni sistema operativo per poter funzionare. Finora non ci sono driver per i modem basati sul chipset HCF che funzionano in Linux. Sembra inoltre che non vi sia in svolgimento nessuno sforzo nello sviluppare e rendere disponibile un driver Linux per questo modem.
  • BeOS
    Il chipset HCF viene dichiarato come supportato in BeOS5.

 

Riferimenti

 

Argomenti relativi ai modem Conexant/Rockwell

Hardware Documentazione - Comandi AT per i modem HCF/HSF Rockwell/Conexant
Hardware Documentazione - Specifiche Modem Conexant
Hardware Tips&Tricks - Diagnostica dei modem HCF/HSF Rockwell/Conexant
Hardware Tips&Tricks - Modem HCF Rockwell/Conexant
Hardware Tips&Tricks - Modem HSF Rockwell/Conexant
Hardware Tips&Tricks - Personalizzare i file INF per i modem HCF/HSF Rockwell/Conexant
Le FAQ sui modem Conexant

 



Disclaimer

SourceNet non riconosce nessun tipo di garanzia per il contenuto di questa pagina (Modem HCF Rockwell/Conexant) pubblicata su questo sito (SourceNet Italia).
Tutto il contenuto di questa pagina è fornito "così come è", senza alcuna garanzia di qualsiasi tipo, sia espressa che implicita, ivi incluse, senza limitazioni, le garanzie implicite di commerciabilità o idoneità per uno scopo particolare ovvero quelle che escludano la violazione di diritti altrui. L'intero rischio derivante dall'uso o dalle prestazioni del contenuto di questa pagina rimane a carico dell'utente.


Copyright

Il contenuto di questa pagina (Modem HCF Rockwell/Conexant) situata in questo sito è di proprietà di Joseph Parrello.
Non viene concessa a nessuno la possibilità di poter copiare il contenuto di questa pagina senza l'autorizzazione di Joseph Parrello.

 

Torna ad inizio pagina

Hardware Tips&Tricks - Come recuperare le informazioni sul BIOS ] Hardware Tips&Tricks - Come recuperare le informazioni sulla RAM ] Hardware Tips&Tricks - Come usare il programma HyperTerminal ] Hardware Tips&Tricks - Diagnostica dei modem HCF/HSF Rockwell/Conexant ] [ Hardware Tips&Tricks - Modem HCF Rockwell/Conexant ] Hardware Tips&Tricks - Modem HSF Rockwell/Conexant ] Hardware Tips&Tricks - Personalizzare i file INF per i modem HCF/HSF Rockwell/Conexant ] Hardware Tips&Tricks - Velocizzare il chipset VIA ]

Ultimo aggiornamento : 17/01/2009.   
Home ] Su ] Novità ] FAQ ] Hardware ] Software ] Windows ] Sicurezza ] Linguaggi ] Cerca ] Contatta ] Guestbook ] Mappa ] Info su... ]

Copyright © 1997-2070, Joseph Parrello. Tutti i diritti sono riservati.

Siete il visitatore n. Contatore Sito
Bpath Contatore
dal 17 gennaio 2009.