Home ] Su ] Novità ] FAQ ] Hardware ] Software ] Windows ] Sicurezza ] Linguaggi ] Cerca ] Contatta ] Guestbook ] Mappa ] Info su... ]

Hardware Tips&Tricks - Come recuperare le informazioni sulla RAM


Introduzione

Ultimamente il mercato informatico presenta una continua diminuzione dei prezzi delle memorie SDRAM per computer. SourceNet Italia vuole subito precisare che tale diminuzione è sicuramente dovuta al fatto che molti moduli di memoria vengono erroneamente marchiati esternamente mediante sigle che fanno pensare il raggiungimento di elevate prestazioni, cosa che invece è ben poco vera. In realtà ben pochi sanno che ogni modulo di memoria ha al suo interno una specie di "documento di identità" che svela in maniera univoca le sue reali capacità. Questo documento è meglio noto come Serial Presence Detect (SPD), traducibile letteralmente come il Rilevamento Seriale dell'Aspetto. In pratica ogni modulo di memoria ha al suo interno un minuscolo processore che contiene tali informazioni. Queste ultime possono essere recuperate tramite programmi appositi. Alcuni di questi programmi sono:

  • Dr. Hardware. Programma shareware, si può comunque provare per un certo periodo di tempo. Restituisce le informazioni dell'SPD, purtroppo non riesce a leggere le informazioni dell'SPD su alcune piastre madri, come l'Asus P3V4X ad esempio.
  • SiSoft Sandra Professional. Purtroppo tale programma è commerciale, si paga e la versione gratuita, Sandra Standard, fornisce poche informazioni sull'SPD dei moduli di memoria. Inoltre anche la versione Professional soffre delle stesse limitazioni di Dr. Hardware.
  • CtSPD. Programma di utilità gratuito, creato dallo stesso programmatore del mitico programma CTBIOS (maggiori informazioni su questo ultimo programma potete trovarle nella pagina "Hardware Tips&Tricks - Come recuperare le informazioni sul BIOS" su questo sito). Questo programma riesce ad aggirare le limitazioni di alcune piastre madri, come la Asus P3V4X ad esempio.

Ci interesseremo quindi del programma CtSPD.

 

Il programma CtSPD

Questo programma è scaricabile dal seguente sito. Una volta scaricato, decomprimete il file in una cartella vuota. Eseguite quindi il programma CTSPD.EXE. Con una piastra madre Asus P3V4X, che useremo come riferimento, il programma si presenta subito con un messaggio di errore, "At least one DIMM with wrong or missing DIMM found". Il messaggio potrebbe creare già del panico, in realtà è un semplice avvertimento, indicante che il programma non può leggere le informazioni SPD dalla memoria. Basta quindi proseguire e il programma apre la sua finestra principale. Nel campo "Manufacturer" selezioniamo il nome "Asus" e nel campo "Type" mettiamo "Asus P3V4X". Il programma finalmente visualizza le informazioni sull'SPD, come potete ben vedere nella seguente schermata.

Schermata principale del programma CtSPD.

Le sorprese cominciano a non mancare, poiché i due moduli di memoria sono marchiati esternamente come PC133, quindi teoricamente dovrebbero poter funzionare a 133Mhz. La realtà invece è più dolorosa. Impostando dal BIOS la voce "SDRAM Configuration" su "By SPD" (maggiori informazioni su tale voce potete trovarle nella pagina "Hardware Documentazione - BIOS Award (chipset VIA Apollo Pro 133A)" su questo sito) e riavviando il computer, la memoria viene automaticamente impostata a 100 Mhz, nonostante la velocità del bus sia impostata su 133 Mhz. Questo è chiaramente possibile poiché la piastra madre di riferimento supporta la modalità asincrona per la memoria, quindi in questo caso abbiamo un valore pari a 3/4 della velocità del bus. Ciò è chiaramente la scelta preferibile, poiché la RAM effettivamente non supporta la velocità 133 Mhz, provando tale velocità vengono infatti generati continui errori nell'ambiente Windows. Questo condiziona anche il comportamento della velocità di memoria tipica dei chipset VIA (per maggiori informazioni su come aumentare  le prestazioni dei chipset VIA, leggere la pagina "Hardware Tips&Tricks - Velocizzare il chipset VIA" su questo sito). L'unica maniera quindi, per evitare anche che il 4-way interleaving sia disattivato, è lasciare la suddetta voce su "By SPD" e impostare su "Auto" la velocità della memoria.
Il programma CtSPD ci illumina dando per scontato che la velocità 133 non sia proprio supportata, il che la dice lunga sulle apparenti capacità di molti moduli di memoria oggi in commercio. Premendo il pulsante "Extended Display" nel programma CtSPD, viene visualizzata una finestra contenente cinque schede con le informazioni dettagliate sull'SPD. Per ogni voce in ogni finestra viene visualizzato tra parentesi il relativo byte delle specifiche SPD (per maggiori informazioni sulle specifiche SPD leggere la pagina "Hardware Documentazione - Documentazione sull'S.P.D." su questo sito). La seguente è la schermata della prima scheda:

Schermata sui dettagli della EEPROM dell'SPD del programma CtSPD.

Nella suddetta schermata ad esempio troviamo che il checksum (somma di controllo) è corretto e che la revisione dell'SPD (byte 62) è impostata su 12, il che vuol dire "Intel SPD 1.2", come correttamente riportato nella colonna "Remarks" della suddetta finestra. Andiamo avanti con la successiva scheda:

Schermata sui dati del produttore del modulo di memoria forniti dal programma CtSPD.

Nella suddetta schermata troviamo che il produttore, secondo le specifiche JEDEC, è "Hyundai Elec." (anche se gli integrati di memoria contenuti nel modulo DIMM sono marchiati con ben altro nome). Andiamo avanti con la successiva scheda:

Schermata sui dati del modulo elementari forniti dal programma CtSPD.

Nella suddetta schermata notiamo il tipo della memoria (byte 02), corrispondente alla SDRAM, e la densità del banco del modulo (byte 31) corrispondente a 128 MByte. Andiamo avanti con la successiva scheda:

Schermata sugli attributi del modulo forniti dal programma CtSPD.

Nella colonna "Intel Specific Data" della suddetta schermata, il campo "CAS Latency 2" è impostato su "no", mentre il "CAS Latency 3" è "yes". Ciò permette l'esecuzione soltanto del CAS3 e non del CAS2, il che rallenta parecchio le operazioni sulla memoria. Ecco quindi spiegato almeno in parte l'attuale costo irrisorio dei moduli di memoria. Andiamo avanti con la successiva scheda:

Schermata sui dati di temporizzazione del modulo forniti dal programma CtSPD.

Come volevasi dimostrare, di PC133 non vi è traccia neanche nella suddetta scheda. Compare più volte il termine PC100 nei "Remarks", un'altra prova delle deludenti prestazioni di questi moduli di memoria.

 

Conclusioni

Secondo quanto detto qui sopra, il risultato è sconfortante. Processori ultraveloci, dischi rigidi sempre più veloci, schede madri sempre più accessoriate, memorie invece alquanto lente. Dopo vari anni combattuti a suon di colli di bottiglia, ora ci ritroviamo con la lentezza dei moduli di memoria. La cosa però più grave è che è impossibile per un utente capire quando tali moduli siano veramente capaci di reggere frequenze elevate senza dare nessun tipo di problema, l'unica cosa è fidarsi ciecamente dell'adesivo appiccicato sul modulo DIMM di memoria, per poi scoprire l'amara verità. Che sia il caso di mettere per iscritto il contenuto dell'SPD (almeno a livello di byte), per fare in modo che l'utente possa scoprire immediatamente la verità (e quindi scegliere se accettarla subito) e scegliere quindi moduli di memoria più veloci ma anche più costosi.

 



Disclaimer

SourceNet Italia non riconosce nessun tipo di garanzia per il contenuto di questa pagina (Come recuperare le informazioni sulla RAM) pubblicata su questo sito (SourceNet Italia).
Tutto il contenuto di questa pagina è fornito "così come è", senza alcuna garanzia di qualsiasi tipo, sia espressa che implicita, ivi incluse, senza limitazioni, le garanzie implicite di commerciabilità o idoneità per uno scopo particolare ovvero quelle che escludano la violazione di diritti altrui. L'intero rischio derivante dall'uso o dalle prestazioni del contenuto di questa pagina rimane a carico dell'utente.


Copyright

Il contenuto di questa pagina situata (Come recuperare le informazioni sulla RAM) in questo sito è di proprietà di Joseph Parrello.
Non viene concessa a nessuno la possibilità di poter copiare il contenuto di questa pagina senza l'autorizzazione di Joseph Parrello.

 

Torna ad inizio pagina

Hardware Tips&Tricks - Come recuperare le informazioni sul BIOS ] [ Hardware Tips&Tricks - Come recuperare le informazioni sulla RAM ] Hardware Tips&Tricks - Come usare il programma HyperTerminal ] Hardware Tips&Tricks - Diagnostica dei modem HCF/HSF Rockwell/Conexant ] Hardware Tips&Tricks - Modem HCF Rockwell/Conexant ] Hardware Tips&Tricks - Modem HSF Rockwell/Conexant ] Hardware Tips&Tricks - Personalizzare i file INF per i modem HCF/HSF Rockwell/Conexant ] Hardware Tips&Tricks - Velocizzare il chipset VIA ]

Ultimo aggiornamento : 17/01/2009.   
Home ] Su ] Novità ] FAQ ] Hardware ] Software ] Windows ] Sicurezza ] Linguaggi ] Cerca ] Contatta ] Guestbook ] Mappa ] Info su... ]

Copyright © 1997-2070, Joseph Parrello. Tutti i diritti sono riservati.

Siete il visitatore n. Contatore Sito
Bpath Contatore
dal 17 gennaio 2009.