Home ] Su ] Novità ] FAQ ] Hardware ] Software ] Windows ] Sicurezza ] Linguaggi ] Cerca ] Contatta ] Guestbook ] Mappa ] Info su... ]

Come incorporare i service pack nelle distribuzioni di Office 2000/XP/2003


Introduzione

Uno dei problemi più noti degli utenti di Microsoft Office è quello di dover continuamente aggiornare il suddetto pacchetto software con i numerosi aggiornamenti, la maggior parte dei quali escono in maniera sempre più frequente allo scopo di tappare falle di sicurezza abbastanza gravi. Questo continuo aggiornare Office con continue patch, service packs, hotfixes, e così via, porta via una marea di tempo, per non parlare poi se l'utente si ritrova a dover reinstallare tutto il sistema operativo per colpa di qualche virus o se il sistema operativo stesso è diventato instabile o più lento per altri motivi. In questa pagina, verranno affrontati i problemi nel dover aggiornare Microsoft Office e come integrare le patch allo scopo di creare un CD con tutti gli aggiornamenti di Microsoft Office già incorporati.


Come aggiornare Microsoft Office

Per aggiornare Microsoft Office solitamente si usa l'indirizzo Internet http://officeupdate.microsoft.com/ usando il browser Internet Explorer (poiché Windows Update usa gli Active-X, gli altri browser potrebbero non essere in grado di eseguire correttamente Office Update). Una volta che si ottiene una lista degli aggiornamenti dal sito di Office Update, si possono installare un tot numero di patch. Questa funzionalità purtroppo non permette di recuperare le singole patch per poterle in seguito installarle se per un qualunque motivo l'utente è costretto a reinstallare il sistema operativo. Il metodo per scaricare le patch senza installarle esiste, anche se è veramente lungo e impegnativo per la maggior parte degli utenti. Prima di tutto si tenga conto che Office Update fornisce la possibilità di recuperare ulteriori informazioni per ogni singola patch, cioè rimanda ad un numero identificativo che corrisponde al documento della sua Knowledge Base, un vero e proprio archivio di tutti i problemi riscontrati nelle versioni di Microsoft Office e la soluzione per risolverli. Ad esempio gli utenti di Microsoft Office 2003, persino dopo aver installato il Service Pack 1 (uscito il 27 luglio 2004), si troveranno la patch denominata KB885828 (questo aggiornamento consente di migliorare l'affidabilità della funzionalità smart tag in Microsoft Office 2003 limitando ulteriormente il modo di associare i siti Web alle azioni smart tag), la presenza di tale patch viene mostrata all'utente proprio tramite Microsoft Office Update. Generalmente vi sono due metodi per scaricare gli aggiornamenti per Microsoft Office:

  • si deve andare nel sito Internet di Microsoft Office Update (http://officeupdate.microsoft.com/), usare il collegamento "Esegui rilevamento automatico aggiornamenti" (come si può vedere nell'immagine qui a destra), in seguito dopo aver installato un modulo Active-X apposito verrà mostrata una lista di aggiornamenti, seguendo i collegamenti "Ulteriori informazioni" posti in ogni aggiornamento è possibile arrivare alla pagina della Knowledge Base di Microsoft, da dove è possibile scaricare direttamente il file eseguibile in una cartella e da lì è possibile aggiornare Microsoft Office o integrare tali aggiornamenti in una distribuzione definitiva su CD.
  • si deve andare nel sito Internet di Microsoft Office Update (http://officeupdate.microsoft.com/), bisogna seguire uno dei collegamenti Internet riguardanti la versione di Microsoft Office in proprio possesso (come si vede dall'immagine qui a destra il paragrafo "Nuovi aggiornamenti") e da lì scaricare le singole patch tramite i collegamenti con la Knowledge Base di Microsoft usando come riferimento il numero identificativo di ogni singola patch. Per esempio nell'esempio suddetto della patch numero 885828, bisogna usare l'indirizzo http://support.microsoft.com/kb/885828/, e da lì scaricare la singola patch. Quest'ultimo metodo comporta chiaramente un enorme dispendio di tempo da parte dell'utente, è meglio quindi il primo, poiché l'utente ha davanti a se almeno una lista di tutte le patch da scaricare.


Come integrare un Service Pack nella distribuzione di Office

Per integrare un Service Pack nella distribuzione di Microsoft Office, useremo un metodo denominato "Slip-Streaming", che altro non è che un'opzione presente all'interno del file del Service Pack. Questa utilissima opzione permette di incorporare l'intera patch all'interno di una cartella sul disco rigido, che conterrà un'installazione amministrativa del CD di Microsoft Office.

1° passo : Installare Microsoft Office sul disco rigido

Prima di integrare le patch nella distribuzione finale su CD di Microsoft Office, bisogna installare Microsoft Office sul disco rigido. In questa pagina useremo sempre la cartella "C:\Office" come riferimento, pertanto installiamo Microsoft Office usando la sintassi "SETUP.EXE /A" partendo dalla cartella su CD contenente proprio il file "SETUP.EXE". Ad esempio se inseriamo il CD di Microsoft Office nell'unità disco E:, useremo il menu Avvio -> Esegui inserendo la riga "E:\SETUP.EXE /A" come mostrato nella seguente immagine.

Appena viene eseguito il suddetto comando, l'installatore di Microsoft Office visualizzerà la seguente schermata.

Nella suddetta schermata inseriremo la società, il percorso di installazione (nel nostro caso lasciamo "C:\Office\"), e il Product Key originale. Dopo aver accettato i termini del Contratto di Licenza Microsoft (che apparirà nella schermata successiva), premiamo il pulsante "Installa" e l'installatore installerà tutti i file nella suddetta cartella (la seguente immagine fornisce un'idea del processo di installazione).

Una volta che vengono copiati tutti i file nella suddetta cartella, apparirà il messaggio di fine installazione (immagine seguente).


2° passo : Incorporare il Service Pack in Microsoft Office

Prima di eseguire il service pack, chiaramente dobbiamo prima scaricarlo da Internet. Il sito di riferimento rimane quello di Microsoft Office (http://www.microsoft.com/italy/office/), il file della patch deve essere di tipo eseguibile (.EXE) e deve essere di tipo espressamente dedicato agli amministratori di sistema, quindi una patch abbastanza imponente quanto a dimensioni. Ad esempio, se andiamo nel sito di Microsoft per quanto riguarda il Service Pack 1 per Microsoft Office 2003 (indirizzo http://support.microsoft.com/?kbid=842532), potremo scegliere due file da scaricare: il primo denominato "Office2003SP1-kb842532-client-ita.exe" (dimensione 19940 KB), il secondo denominato "Office2003SP1-kb842532-fullfile-ita.exe" (dimensione 75007 KB). Chiaramente sceglieremo di scaricare il secondo file, poiché è l'unico compatibile con la modalità incorporamento "Slip-Streaming". Una volta scaricato il file, lo copiamo nella cartella iniziale del disco C, e usiamo il menu Avvio -> Esegui inserendo la riga "C:\Office2003SP1-kb842532-fullfile-ita.exe -C" per decomprimere tutti i file compressi nel Service Pack in una cartella come mostrato nella seguente immagine.

Una volta che accettiamo i termini del contratto Microsoft, ci viene chiesto dove mettere i file decompressi. Inseriamo la cartella "C:\842532" e premiamo il pulsante OK, ci verrà chiesto di creare la cartella, premiamo il pulsante "SI". Ora tutti i file della patch sono decompressi nella cartella "C:\842532". La prima cosa da notare è che la suddetta cartella contiene due file con estensione .MSP (Windows Installer Patch) denominati "MAINSP1ff.msp" e "OWC11SP1ff.msp", questi sono i file patch veri e propri da integrare nell'installazione di Microsoft Office su disco rigido. Ora useremo due volte il menu Avvio -> Esegui, la prima volta per aggiornare Microsoft Office, la seconda per aggiornare i cosiddetti "Office Web Components". La prima riga da inserire è "msiexec /p C:\842532\MAINSP1ff.msp /a C:\Office\PRO11.msi", come raffigurato nella seguente immagine.

Con la suddetta riga passiamo all'installatore "MSIEXEC" il parametro "/p" per indicare la patch da installare e "/a" per indicare che dobbiamo integrare la patch nell'installazione amministrativa di Microsoft Office situata in "C:\Office" (avente come file di riferimento PRO11.msi). Una volta mandata in esecuzione la suddetta riga, l'installatore integrerà la patch nell'installazione di Microsoft Office già presente sul disco. La seguente immagine viene mostrata durante la fase di incorporamento della patch.

Alla fine dell'integrazione della patch, viene mostrato il seguente messaggio di avvenuto incorporamento con successo.

La seconda riga da inserire è "msiexec /p C:\842532\OWC11SP1ff.msp /a C:\Office\OWC11.MSI" per aggiornare i "Office Web Components", la procedura di incorporamento è la stessa già spiegata prima in questo paragrafo.

Tenete conto quindi che ad ogni file ".MSP" della patch deve corrispondere un file ".MSI" del pacchetto di installazione di Microsoft Office.


Come integrare una patch di aggiornamento nella distribuzione di Office

Per integrare una patch nella distribuzione di Microsoft Office, useremo anche in questo caso il metodo denominato "Slip-Streaming", che altro non è che un'opzione presente all'interno del file della patch. Questa utilissima opzione permette di incorporare l'intera patch all'interno di una cartella sul disco rigido, che conterrà un'installazione amministrativa del CD di Microsoft Office.

Esempio : Installare la patch KB885828 per Microsoft Office SP1

Prima di eseguire la patch di aggiornamento, chiaramente dobbiamo prima scaricarla da Internet. Per ottenere la patch, basta leggersi il primo paragrafo di questa pagina (Come aggiornare Microsoft Office), e ricordarsi che il file della patch deve essere di tipo eseguibile (.EXE) e deve essere di tipo espressamente dedicato agli amministratori di sistema. Ad esempio, se scarichiamo la patch KB885828 (Descrizione dell'aggiornamento per Office 2003 dell'8 febbraio 2005 situato all'indirizzo Internet http://support.microsoft.com/kb/885828/), che consente di migliorare l'affidabilità della funzionalità smart tag in Microsoft Office 2003 limitando ulteriormente il modo di associare i siti Web alle azioni smart tag, lo copiamo nella cartella iniziale del disco C, e usiamo il menu Avvio -> Esegui inserendo la riga "C:\office2003-kb885828-fullfile-ita.exe -C" per decomprimere i file compressi nella patch in una cartella come mostrato nella seguente immagine.

Una volta che accettiamo i termini del contratto Microsoft, ci viene chiesto dove mettere i file decompressi. Inseriamo la cartella "C:\885828" e premiamo il pulsante OK, ci verrà chiesto di creare la cartella, premiamo il pulsante "SI". Ora tutti i file della patch sono decompressi nella cartella "C:\885828". Questa volta notiamo che nella suddetta cartella esiste un solo file con estensione .MSP (Windows Installer Patch) denominato "MSOff.msp", questo è il file patch vero e proprio da integrare nell'installazione di Microsoft Office su disco rigido. Ora useremo il menu Avvio -> Esegui per aggiornare Microsoft Office. La riga da inserire è "msiexec /p C:\885828\MSOff.msp /a C:\Office\PRO11.msi", come raffigurato nella seguente immagine.

Con la suddetta riga passiamo all'installatore "MSIEXEC" il parametro "/p" per indicare la patch da installare e "/a" per indicare che dobbiamo integrare la patch nell'installazione amministrativa di Microsoft Office situata in "C:\Office" (avente come file di riferimento PRO11.msi). Una volta mandata in esecuzione la suddetta riga, l'installatore integrerà la patch nell'installazione di Microsoft Office già presente sul disco e alla fine dell'integrazione della patch, viene mostrato un messaggio di avvenuto incorporamento.

Se l'installazione della patch ha avuto successo, è finalmente possibile masterizzare il CD con l'integrazione di Microsoft Office, in questo caso partiremo dalla cartella "C:\Office" contenente proprio l'installazione di Microsoft Office con tutte le patch da noi incorporate.



Copyright

Il contenuto di questa pagina è di proprietà del sottoscritto Joseph Parrello. Non è concesso a nessuno la possibilità di copiare il contenuto senza l'autorizzazione del sottoscritto.


Disclaimer

Joseph Parrello non riconosce alcun tipo di garanzia per il contenuto di questa pagina.
Tutto il contenuto di questa pagina è fornito "così come è", senza alcuna garanzia di qualsiasi tipo, sia espressa che implicita, ivi incluse, senza limitazioni, le garanzie implicite di commerciabilità o idoneità per uno scopo particolare ovvero quelle che escludano la violazione di diritti altrui. L'intero rischio derivante dall'uso o dalle prestazioni del contenuto di questa pagina rimane a carico dell'utente.


Pagine sui Tips&Tricks Software

 

Torna ad inizio pagina


Ultimo aggiornamento : 17/01/2009.   
Home ] Su ] Novità ] FAQ ] Hardware ] Software ] Windows ] Sicurezza ] Linguaggi ] Cerca ] Contatta ] Guestbook ] Mappa ] Info su... ]

Copyright © 1997-2070, Joseph Parrello. Tutti i diritti sono riservati.

Siete il visitatore n. Contatore Sito
Bpath Contatore
dal 17 gennaio 2009.